Quel panettiere di Romeo

Possiedo un persiano esotico a pelo corto, Romeo, che ha poco meno di tre anni. Ha vissuto con la madre ed altri gatti fino a circa sei mesi di età. Poi è arrivato a casa nostra a gennaio di due anni fa.

Romeo fra il disordine della mia scrivania

Non aveva mai fatto il pane fino a circa sei mesi fa. Essendo un gatto per niente aggressivo (anche con gli altri gatti) e piuttosto prudente, forse ci ha messo un po’ a sentirsi veramente a suo agio.

Il pane lo fa di solito solo con me ( e non con la mia compagna) e solo se mi è vicino: appena mi vede sedere su di un divano accorre ed inizia ad impastarmi le gambe e la pancia. A guardarlo sembra in trance. Dopo qualche minuto, soddisfatto (o forse stanco) va ad accucciarsi per una mezzora di fianco o su di un altro divano. Una volta riposatosi  ricomincia il ciclo oppure  si dedica ad altre attività feline.  Quando andiamo a letto oppure di notte viene spesso a farsi una impastatina, ma sempre se ci sono io di fianco. (Tra l’altro quando sale sul letto adora calpestarmi)

A questo punto non so se in me rivede sua madre, il suo giocattolo preferito o il suo filippino!

Nota: a volte, quando ci assentiamo per una breve vacanza, Romeo va in villeggiatura dai miei genitori. Superate le prime ore riconosce mia madre come punto di riferimento e si comporta con lei come fa con me a casa nostra, ma al momento non ha mai fatto il pane con lei. Quando è dai miei genitori il suo comportamento nei miei confronti cambia notevolmente: si lascia accarezzare e fa le fusa ma spesso si nasconde, come se non fossi più io ma sono una generica persona amica.

Al rientro a casa, non appena viene liberato, riprende in pochi secondi i comportamenti soliti: ed io torno ad essere il suo diciamo pet (animaletto domestico). 

PS: Un video di Romeo si trova in questo post o su Youtube.

Questo post è tratta dalla seconda parte del mio articolo su Blogger
Perché i gatti fanno il pane

Annunci
Tagged with: , , ,
Pubblicato su about me, Romeo
4 comments on “Quel panettiere di Romeo
  1. bricioladinuvola ha detto:

    influenzata dal racconto sul cuoco e il tartufo… a leggere il titolo per un momento ho pensato che il tuo padrone felino si fosse messo a fare davvero il pane (quello che si mangia!). Forse devo tornare in vacanza…

  2. blogpeloso ha detto:

    Romeo sei bellissimo!!! Sono troppo teneri quando fanno la pasta :-), è il movimento che fanno da piccoli sulla pancia della mamma quando ciucciano il latte… se lo fanno su di noi è un segno di forte legame e serenità… l’avevo letto e mi piace crederci :-). Noi abbiamo un’amica come lui, si chiama La Babette, se passate da noi trovate il suo blog! Miaooo Magò e Mia (e bipede!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: