Il lago dei Cignali

Tornato da Londra giovedì pomeriggio, nonostante la ferma resistenza del personale dell’areoporto di Gatwick che voleva trattenermi a tutti i costi (dopo avermi palpato ben benino anche le scarpe mi hanno fatto togliere prima di essere soddisfatti ) ero pronto, il giorno dopo, ad andare a teatro, per vedere un presunto balletto sul ghiaccio.

Un paio di settimane fa la mia compagna aveva letto frettolosamente il programma del Teatro Verdi confondendo la parola snow (neve) con la parola swan (cigno) decidendo quindi di invitarmi a teatro per lo spettacolo di venerdì scorso

Io mi aspettavo di vedere leggiadre fanciulle volteggiare sul ghiaccio:
mi sono trovato a vedere un branco di cignali che zompavano nel parco di St. James (che coincidenza!)

Swan Lake è l’originale rivisitazione compiuta da Matthew Bourne della versione di repertorio del Lago dei Cigni. E’ inoltre il balletto che ha consacrato Bourne come coreografo di fama internazionale. Un successo di pubblico e di critica tale da rendere questo Swan Lake l’opera teatrale con il più lungo periodo di rappresentazione al mondo e tale da fare di Bourne l’unico inglese ad essere premiato lo stesso anno (1999) con due Tony Awards, come Best Director e Best Choreographer di Musical. […]
La versione del Lago di Bourne è nota soprattutto per la sostituzione del corpo di ballo femminile con un corpo di ballo interamente maschile, nonché per aver sostituito la figura della fragile Odette con quella di un Cigno sensuale, forte e misterioso. Suscitò infatti grande scalpore la lettura omosessuale dell’amore tra il Principe e il Cigno, così come del resto accadde per l’ironica messa in scena delle dinamiche di una Corte che in molti aspetti ricorda quella anglosassone dei Windsor. [..]  Il resto dell’articolo e della trama su balletto.net

Devo confessare che il primo tempo ho faticato a restare sveglio (complice anche la stanchezza del viaggio non del tutto smaltita)

Nel secondo tempo mi sono goduto un po’ di più lo spettacolo, cercando di immaginare la trama che sfortunatamente non conoscevamo.

Avevo intuito che i ballerini potessero rappresentare dei cigni, ma non ne ero sicuro e poi a me sembravano tanto dei cignali più che dei cigni !(forse irritato per la scarsa presenza di ballerine)

Annunci
Tagged with: , , , ,
Pubblicato su spettacolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: