Disdici il Canone RAI per la legalità nelle istituzioni

Clicca sul banner per leggere nei dettagli l’iniziativa dell’ADUC

Il diritto all’informazione pubblica dovrebbe essere garantito a tutti dallo stato.

Le risorse dovrebbero venire dalla pubblicità (usata con parsimonia) e dal monte degli introiti fiscali, senza una specifica tassa che trovo alquanto obsoleta.

(si fa riferimento ad una legge del 1938!)

L’informazione viaggia ormai su tanti canali e pretendere che si paghi il canone perché si è in possesso di un apparecchio TV dove molti nemmeno guardano i canali RAI  mi sembra assurdo.

Pretendere addirittura il pagamento da chi ha un PC perché potrebbe anche utilizzarlo, magari con una scheda aggiuntiva, per vedere la TV mi sembra invece del tutto ridicolo.

E per giunta la RAI segue spesso strane logiche di lottizzazione, che niente hanno a che fare con la trasparenza dell’informazione

Technorati Tag:
Annunci
Tagged with:
Pubblicato su società, spettacolo, unidealista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: